Ricerca
comunità e distretti

Come avvengono i miracoli oggi

I miracoli non sono la soluzione, sono solo un’indicazione di quest’ultima. Si tratta piuttosto di compiere se stessi alcuni miracoli e di mostrare così l’esempio. Come, perché e a che scopo? – Ecco alcune indicazioni tratte da un servizio divino celebrato dal sommoapostolo.

 
/api/media/510961/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=f538e16979b3667cd189cd008b344fd3%3A1652697484%3A9270179&width=1500
 

Il virtuale sostituisce il personale: Non essendosi potuto recare in Kenia, il sommoapostolo Jean-Luc Schneider ha celebrato il 16 agosto 2020 il servizio divino, previsto per i fedeli dell’Africa orientale, dalla Francia. Le comunità erano collegate tramite internet, tramite la radio e la televisione in Kenia, in Uganda, in Tanzania e nel Sudan del sud.

Gesù rispose loro: “In verità, in verità vi dico che voi mi cercate non perché avete visto dei segni miracolosi, ma perché avete mangiato dei pani e siete stati saziati.” Questa era la parola biblica da Giovanni 6, 26. Ecco il suo contesto: Dopo aver compiuto il miracolo della moltiplicazione dei pani, Gesù si è recato sull’altra riva del lago di Genezareth. E la gente l’ha seguito. Ma perché?

I miracoli e il loro messaggio

“Avevano appena vissuto il miracolo, ma non hanno capito il messaggio”, ha spiegato il sommoapostolo: “Tutto ciò che vedevano, era che avevano da mangiare.” È un problema ricorrente: “C’è una differenza tra miracoli e segni.”

  • L’Antico Testamento racconta di molti miracoli di Dio. “Dio non aveva bisogno di provare la sua onnipotenza.” Il suo messaggio era il seguente: “Vi amo, sono con voi, voglio salvarvi. Questo era il segno.”
  • Più tardi, i profeti Elia ed Eliseo hanno compiuto anche loro miracoli. Il loro messaggio era il seguente: “Vedete, siamo inviati da Dio. Lui è qui. Si prende cura del suo popolo, anche in tempi difficili.”
  • Il Nuovo Testamento racconta i miracoli di Gesù. Lui ha detto: “La tua fede ti ha salvato.” E il messaggio era il seguente: “Se credi in Gesù Cristo, se segui il suo insegnamento, otterrai la salvezza.”
  • Anche gli apostoli  come Pietro hanno compiuto miracoli: “Siamo stati inviati da Gesù Cristo. Ascoltateci e troverete la salvezza in Cristo. – Questo era il segno, questo era il messaggio.”

Mostrare che è Gesù che governa

E oggi? “Certo, Dio è sempre capace di compiere miracoli”, ha sottolineato la guida della Chiesa. “Ma questo non è importante.” Perché: “L’obiettivo di Gesù non è mai stato di migliorare la vita degli uomini sulla terra.” Tuttavia: “Dio ha inviato i suoi messaggeri per annunciare che coloro che credono in Gesù Cristo e lo seguono saranno liberati dal peccato e potranno ricevere la vita eterna.”

Per trasmettere questo messaggio, Dio ha utilizzato dei segni. “Lasciate che coloro che credono in me siano uno” – “Questo è il segno che Gesù stesso ha definito.” Concretamente, proviamo la nostra capacità di:

  • Perdonarci a vicenda. È il segno della presenza di Gesù.”
  • Amarci gli uni gli altri, malgrado le nostre differenze. È il segno dell’amore di Gesù.”
  • Rimanere uniti in ogni circostanza. Mostriamo questi segni al mondo.”

 

Mostrare che l’apostolato opera

Un altro segno: la Chiesa come lettera di Cristo tramite il servizio dell’apostolato, come lo dice l’apostolo Paolo. Il sommoapostolo Schneider cita anche tre caratteristiche a questo proposito:

  • “Il segno quale prova che i nostri apostoli sono apostoli veri: il fatto che ci sia uno sviluppo spirituale all’interno della Chiesa sotto l’azione del loro insegnamento e che non siamo più gli stessi.”
  • “È il segno che restiamo fedeli e che abbiamo fiducia in Gesù, qualsiasi cosa succeda. Ha detto ai suoi apostoli: ‘Io sono con voi fino alla fine’ “.
  • “Siamo riconoscenti per la grazia di Dio e vogliamo esprimere il nostro amore. È per questo che serviamo il Signore. È per questo che serviamo la Chiesa, anche se non c’è benedizione visibile, continuiamo a servire. Questo è il segno del vero apostolato, questo è il segno della vera Opera di Gesù in mezzo a noi.”

La conclusione della guida della Chiesa è stata la seguente: “I miracoli sono dei segni che rivelano l’amore e l’operare salvifico di Dio. Siamo chiamati ad essere testimoni del Vangelo ed a confermare l’attività dell’apostolato. Gli apostoli ci preparano al miracolo della risurrezione.”

 

Fotografie: nac.today
Autore: Andreas Rother
Data: 09.09.2020
Categorie: Fede