Ricerca
comunità e distretti

Due spiriti, una verità

Chi mostra Dio, com’è veramente? Chi fa della Bibbia e della predica una cosa personale? Il sommoapostolo conosce qualcuno che può farlo e cita anche colui che ostacola sempre il suo cammino.

 
/api/media/511045/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=4542f33f91fa5ed4e51366fac411406e%3A1651884315%3A673879&width=1500
/api/media/511046/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=ad6d5cd2bfcd805bc73dfd719f363d26%3A1651884315%3A1917597&width=1500
/api/media/511047/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=cf5efa645bb8883750df30e438ff1045%3A1651884315%3A2187459&width=1500
/api/media/511048/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=9bab6e0186a5b65c11a4369bd5f54a99%3A1651884315%3A3696016&width=1500
/api/media/511049/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=05ffd14f837034369e2855088509ef6a%3A1651884316%3A7375389&width=1500
/api/media/511050/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=f088995ee1c0d8ecfe157e9cc917787d%3A1651884316%3A4875302&width=1500
/api/media/511051/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=1af87eb5643147876f8035a6ece68fee%3A1651884316%3A7936147&width=1500
/api/media/511052/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=8292ef9e3fe5b0fe12c6c543f276a6e8%3A1651884316%3A7893757&width=1500
/api/media/511053/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=c376294d8c354a83342d0d49093082c1%3A1651884316%3A3082277&width=1500
 

“Ora noi non abbiamo ricevuto lo spirito del mondo, ma lo Spirito che viene da Dio, per conoscere le cose che Dio ci ha donate.” Con questa parola in I Corinzi 2, 12 il sommoapostolo ha celebrato il servizio divino il 8 marzo 2020 a Brema (Germania).

La parola è tratta da un’epistola dell’apostolo Paolo indirizzata alla chiesa di Corinto, che era confusa. Per questo motivo Paolo ha insegnato nella fede e ha parlato del mistero di Dio che solo lo Spirito Santo può rivelare.

Come opera lo Spirito Santo

“Quando si tratta di verità, nel Nuovo Testamento, è sempre la stessa cosa”, ha detto il sommoapostolo: “Dio si è rivelato in Gesù Cristo. È la saggezza di Dio.” Però questa è evidente solo tramite lo Spirito Santo. “Come opera lo Spirito Santo?” In tre modi:

  • Tramite le Sacre Scritture: “Le Sacre Scritture non sono scritte dallo Spirito Santo, ma ne è l’ispiratore. Vi è scritto: “Gesù Cristo è Dio. È il Salvatore”. Nella Bibbia possiamo scoprire com’era Gesù. Possiamo scoprire la sua dottrina, la sua natura, la sua vita e possiamo così farci un’idea di Dio, com’è scritto.”
  • Tramite la proclamazione del Vangelo: “Lo Spirito Santo opera tramite la parola predicata. Per questo, ha inviato i suoi apostoli. Ha dato a loro il potere, l’autorità di predicare la parola di Dio, il Vangelo. Non basta leggerla, deve essere predicata dai servi di Dio ordinati.”
  • Tramite la testimonianza in noi: “Egli abita in noi nel dono dello Spirito Santo. È sempre con noi. Lo Spirito Santo adegua così tutto e lo personalizza.”

Cosa suscita lo Spirito Santo

Contrapponiamo lo Spirito Santo allo spirito umano. Il sommoapostolo ha spiegato in che modo le forze dell’uno possono sconfiggere le debolezze dell’altro:

  • Avere fiducia piuttosto che capire: L’uomo cerca sempre di capire tutto. “Pensiamo sempre che lo Spirito Santo ci deve spiegare tutto e dirci tutto. Ascoltiamo lo Spirito Santo. Ci dà una risposta: ci mostra Dio così com’è. Dio è amore. Abbi fiducia in lui, anche se non lo capisci.”
  • Concentrarsi sull’essenziale: L’uomo è focalizzato sulla vita terrena. “Ascoltiamo lo Spirito Santo. Lo Spirito Santo dice: Dio non può toglierti tutto, ma veglia affinché tu possa raggiungere la meta, affinché tu possa stare vicino a Dio malgrado tutte le ingiustizie, malgrado tutte le difficoltà, malgrado tutte le tribolazioni.”
  • Ascoltare piuttosto che vedere: L’uomo giudica tutto umanamente. “Si basa solo sui fatti e giudica tutto soltanto su ciò che vede e che può ricevere. Lo Spirito Santo dice: “Non ti fidare di ciò che vedi, di ciò che è la realtà oggi, di ciò che puoi percepire. Fidati della parola di Dio!”
  • Per amore piuttosto che per calcolo: “Numerose persone cercano di riconciliarsi. Tuttavia spesso è un calcolo. Ci si riconcilia perché si è arrivati alla conclusione che sarebbe interessante per sé stesso riconciliarsi. L’unica motivazione dovrebbe essere: Perdoniamo perché amiamo il nostro prossimo come lo ama Dio. È semplicemente un bisogno il riconciliarsi con il prossimo, come è un bisogno per Dio essere in comunione con te.”
  • Trovare la via di mezzo: L’uomo ha sempre bisogno di parlare di sé stesso. “Tutti devono sapere quanto sono buono, quanto sono in gamba, tutto ciò che faccio, quanto la mia vita è interessante, ciò che penso, ciò di cui sono convinto. Lo Spirito di Dio opera diversamente. Si dice dello Spirito di Dio che non parla di sé stesso e che non si glorifica da solo; glorifica Gesù Cristo. Proclama ciò che ha sentito al trono di Dio. Lasciamoci dunque ispirare sempre di più dallo Spirito Santo.”

Lasciare operare lo Spirito Santo

Alla fine della predica, il sommoapostolo Schneider ha sottolineato ciò che può compiere lo Spirito Santo: “Se lasciamo operare in noi lo Spirito Santo, Dio ci accorderà la sua grazia. Possiamo avvicinarci sempre più a Dio e, alla fine, ci accorderà la sua grazia per intero, ci toglierà il nostro carattere peccatore e potremo essere veramente simili a Dio.”

 

Fotografie: NAK Nordostdeutschland
Autore: Tatjana Fröhlich
Data: 29.04.2020
Categorie: Fede