Ricerca
comunità e distretti

L'apostolo Camenzind visita la comunità di Atripalda

25.06.2021

20 giugno 2021, domenica di gioia nel distretto sud Italia!
 
/api/media/515264/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=7c5e702d56f34ecd7e5e2778e947787f%3A1670107143%3A4178875&width=1500
/api/media/515265/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=9b9e88acac4d33446f4042facd2f62a1%3A1670107143%3A4269677&width=1500
/api/media/515266/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=3b15248a75c13147f4ff16342538dc70%3A1670107143%3A5948105&width=1500
 

L’apostolo mancava da tanto tempo da Atripalda, dalla sua ultima visita, causa le difficoltà a viaggiare e a spostarsi in questo periodo particolare. Per l’occasione la comunità è stata servita con la parola in Giacomo 5, 8: “Siate pazienti anche voi; fortificate i vostri cuori, perché la venuta del Signore è vicina”.

Piano piano le cose stanno migliorando. Il buon Padre Celeste non ha cambiato il suo piano di salvezza. Alcuni pensano che la situazione attuale sia una punizione divina, ma noi sappiamo che non è così, Dio non punisce, lui è amore, amore incondizionato e vuole che tutta l'umanità possa giungere alla salvezza. Oggi non capiamo perché avvengono certe cose ma non vogliamo perdere la pazienza specialmente quando si tratta di cose spirituali a cui bisogna credere con la fede e la pazienza.

Quale accompagnatore dell’apostolo, l’anziano Prisco ha potuto servire anche lui la fratellanza di Atripalda, e si è soffermato sul contributo che ognuno può dare nell’Opera divina: spiritualmente non si può solo ricevere ma ci vuole partecipazione attiva per mettere in pratica la parola di Dio, ognuno deve fare la sua parte secondo i suoi doni e le sue possibilità.

È stata una domenica di festa e gioia per la fratellanza per ciò che ha potuto vivere con la visita dell'apostolo.