Ricerca
comunità e distretti

A Pasqua vedere il sommoapostolo da casa

Pasqua è “la festa della consolazione e della speranza”: non sono parole vane espresse dal sommoapostolo Jean-Luc Schneider. Desidera anche dare un segnale forte, tramite un servizio divino a livello mondiale.

 
/api/media/516208/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=34add446f3158fcded511d1c377e9ec9%3A1692475042%3A8879961&width=1500
 

Certo, la Chiesa Neo-Apostolica ha una grande esperienza di trasmissioni nel mondo: dal 1990, il servizio divino centrale della Pentecoste è regolarmente trasmesso via satellite. Purtroppo, in tempo di crisi del coronavirus, questo canale è compromesso.

Le proibizioni di assembramenti e i coprifuoco hanno ristretto e a volte anche bloccato la vita delle comunità locali in tutto il mondo. I servizi divini nel solito ambiente e ancor di più in ambienti più vasti sono impossibili per ora. Perché è meglio adesso rallentare e contenere la diffusione della pandemia.

Commemorare l’onnipotenza di Dio

“È tuttavia importante per me che i fedeli abbiano, malgrado tutto, la possibilità di celebrare la festa di Pasqua nella comunione”, sottolinea il sommoapostolo. Soprattutto in periodi di crisi come quella che viviamo attualmente, è essenziale commemorare la risurrezione di Gesù Cristo. Perché questa testimonia l’onnipotenza di Dio così anche la presenza del Figlio di Dio tra gli uomini: “Gesù Cristo ha il potere di mantenere ciò che ha promesso!”

In accordo con gli apostoli distretto, il sommoapostolo ha così deciso di fare un regalo particolare la domenica di Pasqua: il sommoapostolo terrà lui stesso un servizio divino mondiale. Se tutto andrà come previsto, “tutti i cristiani neo-apostolici avranno così l’occasione di vedere e di ascoltare la guida della loro Chiesa in diretta o in differita.”, è scritto nel comunicato pubblicato sul sito cnaitalia.org.

Su tutti i canali

Visto che la trasmissione tramite satellite non potrà aver luogo nelle comunità per le proibizioni di assembramenti e coprifuoco, il portale in streaming di YouTube permetterà di portare il sevizio divino dai fratelli e sorelle. Questo canale è già stato utilizzato durante le Giornate Internazionali della Gioventù 2019 ed è attualmente utilizzato dalle Chiese regionali in tutto il mondo per la diffusione di servizi divini centralizzati.

Alla guida di questo servizio divino di Pasqua c’è la casa editrice Bischoff, in Germania, che propone oltre alla trasmissione da satellite da numerosi anni, anche la trasmissione per telefono così anche lo streaming tramite internet via IPTV. Tuttavia, le Chiese regionali si avvalgono delle strutture di comunicazioni già comprovate – come il proprio canale televisivo NAC TV in Sudafrica.

“Vi terremo informati a tempo debito dei dettagli tecnici per ricevere il servizio divino di Pasqua celebrato dal sommoapostolo Jean-Luc Schneider”, scrive il portavoce internazionale della Chiesa, Peter Johanning. Per lui, è evidente: “Niente di simile è già successo fino ad adesso nella storia della Chiesa Neo-Apostolica.”

 

Fotografie: Marcel Felde
Autore: Andreas Rother
Data: 28.03.2020
Categorie: Fede