Ricerca
comunità e distretti

Riflettori su … 6/2021: Vogliamo essere una comunità unita

L’anno trascorso è stato caratterizzato da molte sfide. Come abbiamo reagito? Ci siamo allontanati da Dio? Cosa ci riserva il futuro? L’apostolo di distretto Kukuba Soko (Zambia) risponde a queste domande a modo suo.

 
/api/media/525700/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=c1e18045a2c469efa0d066d0239ba91b%3A1688680739%3A4063497&width=1500
 

Credo che nessuno di noi avrebbe immaginato ciò che avrebbe portato l’anno 2020. Ha portato le sue particolari sfide. Il coronavirus, soprattutto, ha completamente cambiato molte cose, anche il modo in cui viviamo la comunione con Dio e gli uni con gli altri.

Nonostante tutte le difficoltà, il sommoapostolo ha saputo ravvivare la nostra speranza e il nostro desiderio nel futuro con Gesù Cristo con il motto dell’anno 2021. Tra le tentazioni e le situazioni difficili che possono turbare la nostra vita, vogliamo rimanere una comunità unita della Chiesa di Cristo. Volgiamo il nostro sguardo verso la meta della nostra fede, il ritorno di Gesù Cristo, perché è il nostro futuro.

Il nostro futuro in Cristo è l’opportunità della comunione eterna con lui e la partecipazione al Regno dei mille anni di pace. Lasciamo dunque che l’apostolato ci prepari tramite la parola e i sacramenti a questo grande futuro con Gesù Cristo.

Il ritorno di Cristo è e rimane la meta della nostra fede e il nostro futuro. Il ritorno di Cristo non è un’ipotesi, ma una certezza. Crediamo nel Vangelo di Cristo e conformiamo la nostra vita ad esso mettendo in pratica il suo insegnamento. Inoltre, parliamo al prossimo di questo formidabile futuro e aiutiamolo a scoprire il Vangelo di Gesù con le parole e le opere. Spero che il motto dell’anno 2021 ci renda curiosi del nostro grande futuro con Cristo.

 

Fotografie: Oliver Rütten
Autore: Kububa Soko
Data: 26.04.2021
Categorie: Fede