Ricerca
comunità e distretti

Di un grandioso Dio

“Non c’è scritto sul calendario: Oggi devi ringraziare Dio. La riconoscenza non è un dovere.” Si tratta piuttosto di un effetto della fede. Credere che Dio è grande ci rende riconoscenti, ha detto il sommoapostolo Jean-Luc Schneider.

 
/api/media/526301/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=31fc1ebed7739fcda68e845a7773e7c2%3A1692471770%3A9396440&width=1500
/api/media/526305/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=1c37f9fb49ee291dbcd7572b7db492f0%3A1692471770%3A7319537&width=1500
/api/media/526303/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=3e651e6e0fbf26305cc3571aac539154%3A1692471770%3A2531759&width=1500
/api/media/526306/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=31e9e5ee6c28a39f74847ec67e47973e%3A1692471770%3A8622666&width=1500
/api/media/526307/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=29cdef3759431dfcbe4bfc6dfc292cbd%3A1692471770%3A2222862&width=1500
/api/media/526304/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=90a1fb2045ae9b5b9fae7f0d7b00b705%3A1692471770%3A71225&width=1500
/api/media/526302/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=4ad95cd7d2fcb86ee95714cc55e492ac%3A1692471770%3A3210068&width=1500
/api/media/526308/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=0a5b46ef6f239853b45cb88a1bf091a5%3A1692471770%3A9543869&width=1500
 

Per la Festa di Ringraziamento, il 3 ottobre 2021, la guida internazionale della Chiesa Jean-Luc Schneider si è recato nella comunità di Zagabria, in Croazia. Ha portato una parola biblica dal Salmo 145, 2-3: “Ogni giorno ti benedirò e loderò il tuo nome per sempre. Il Signore è grande e degno di lode eccelsa, e la sua grandezza non la si può misurare.” “Occupiamoci oggi della grandezza di Dio”, ha proposto.

Dio è il Creatore. La creazione è ammirevole, “quando si pensa al mondo animale, al mondo vegetale, alle diversità esistenti”, ha detto con entusiasmo il sommoapostolo. Anche gli scienziati ripetono sempre: “Tutto è magnifico, tutto è perfetto.”

Dio è onnisciente. Dio conosce ogni essere umano e ogni pensiero. “È forse un pensiero strano, ma pensate ai miliardi di persone esistenti”, ha detto la guida della Chiesa. “E Dio sa ad ogni secondo ciò che pensa e sente ogni essere umano.” E: “Dio non solo lo sa, lo compatisce, si interessa di ogni essere umano, perché lo ama.”

Dio è perfetto. “Non si è mai sbagliato”, ha assicurato il sommoapostolo. “Ciò che dice, ciò che fa è semplicemente perfetto. Non c’è bisogno di correggere nulla.” Dio non ha bisogno di dire: “Devo farlo diversamente.,” È semplicemente perfetto.

L’amore di Dio per gli uomini è grande. “Ricordate che ha creato l’uomo dal nulla”, ha rammentato il sommoapostolo. Dio ha dotato l’uomo delle facoltà di dare, di pensare, di parlare, di amare. Ha anche affidato la creazione all’uomo – senza che lo avesse meritato. E sebbene gli uomini si siano allontanati da Dio, l’amore di Dio non è cessato: “Dio ha dato sé stesso. Si è sacrificato per salvare l’uomo.” E Dio prevede cose più grandi ancora, non vuole soltanto riparare ciò che l’uomo ha distrutto: “Crea un mondo nuovo e vuole nuovamente dare tutto all’uomo.”

Dio è più grande di ciò che possiamo concepire. Da una parte, l’orizzonte di Dio è molto più vasto di quello degli uomini che vedono solo le cose terrene. “Ma Dio vede più lontano, non vede solo i vivi, vede anche i defunti”, ha affermato la guida della Chiesa. Anche qui, Dio opera in modo meraviglioso e vede più lontano degli uomini: “Ci occupiamo della nostra vita e pensiamo al giorno del Signore, questo è il nostro orizzonte. Dio, però, vede molto più lontano. Vede fino nella nuova creazione.”

Dall’altra parte, il suo aiuto è più grande di ciò che gli uomini possano immaginare. “Siamo ovviamente molto limitati e pensiamo da umani con capacità umane.” Dio, però, ha altre possibilità, ha detto il sommoapostolo ricordando Gesù Cristo, ove si pensava che tutto sarebbe finito dopo la sua morte. Poi Dio ha mostrato con la sua resurrezione che niente gli era impossibile. Oppure Saul, che i primi cristiani temevano e che Dio ha chiamato, contro ogni aspettativa, a diventare apostolo.

Avere fiducia nella grandezza di Dio. Il sommoapostolo ha esortato i fratelli e le sorelle a considerare la grandezza di Dio. Questo ha delle conseguenze: “Credo che Dio è grande, ho fiducia in lui, niente gli è impossibile. Ho fiducia nel suo amore, farà bene ogni cosa. E ho fiducia nella sua parola, in ciò che dice; è la via giusta, lo faccio.”

 

Autore: Katrin Löwen
Data: 27.10.2021
Categorie: Fede