Ricerca
comunità e distretti

Spiegazioni sul regno di pace

Il sommoapostolo Jean-Luc Schneider si è recentemente impegnato in un esercizio di “prospezione”. Per questo, ha sceso il regno di pace “dal suo piedistallo” – come espresso da un servo all’altare – e l’ha riportato “nella nostra realtà”.

 
/api/media/526375/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=6b03a877a9ba991f98f615c18470d322%3A1692474167%3A7334948&width=1500
/api/media/526376/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=89cd6e06ba5d6100f1ddc841b438b087%3A1692474167%3A4114480&width=1500
/api/media/526371/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=857f519ea89103720ec9ca1cf531b096%3A1692474167%3A2256805&width=1500
/api/media/526377/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=84c3f98c24f470576fa4e0c60141b5e1%3A1692474167%3A1221467&width=1500
/api/media/526374/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=636beed75bc41275eda8dbcb24688069%3A1692474167%3A6633020&width=1500
/api/media/526372/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=0ab837425c28d71db45035d93b5eb3c1%3A1692474167%3A6551744&width=1500
/api/media/526373/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=1dfd171692b7ee45707e52fecc08056c%3A1692474167%3A5959193&width=1500
 

Durante il servizio divino celebrato a Berlino-Charlottenburg (Germania) il 14 novembre 2021, ha trattato la nota parola biblica in Apocalisse 20, 6: “Beato e santo è colui che partecipa alla prima risurrezione. Su di loro non ha potere la morte seconda, ma saranno sacerdoti di Dio e di Cristo e regneranno con lui mille anni.”

La prima resurrezione – “non è un sogno. È semplicemente una realtà divina”, ha sottolineato il sommoapostolo. “Per Dio, il presente, il futuro e il passato non esistono.” Ciò che avverrà è per lui “certo, come se fosse già successo per noi.”

Beato, significa: “Tutto ciò che compone la persona, il corpo, l’anima e lo spirito saranno felici nella comunione con Dio”. Ogni bisogno sarà soddisfatto. Eternamente beati e soddisfatti. La morte seconda, cioè la separazione da Dio non raggiungerà più gli uomini: “Una felicità definitiva che non sarà più minacciata.”

Santo, significa: “Non c’è più niente di terreno né di peccaminoso”. L’anima sarà colmata di vita divina, lo spirito si adeguerà alla sua volontà e il corpo sarà simile al corpo del Resuscitato. Gli uomini “saranno santi perché Dio li avrà santificati – Dio opera, ma dobbiamo lasciarlo operare in noi.”

Santo significa anche: consacrato. “Santo è colui che è consacrato al servizio di Dio.” Perché: “La partecipazione alla prima resurrezione non è una ricompensa”, ma la vocazione ad una particolare missione. “Si tratta di glorificare Cristo. È la missione dei sacerdoti di Dio.”

Regnare con Cristo non significa “governare freddamente e senza amore con un pugno di ferro. Al contrario, questo significa che possiamo già da oggi e da ora trattarci gli uni gli altri con amore.”

“Non sono mille anni come li contiamo noi. Questo significa semplicemente che questo durerà molto a lungo, ma sarà un tempo limitato. Molto tempo, ma non a tempo indefinito. – Durerà molto tempo perché Dio lascia il libero arbitrio agli uomini.”

“Regno di pace, è il termine che utilizziamo nel nostro vocabolario neo-apostolico”, ha spiegato il sommoapostolo. “A volte è ambiguo.” Il regno di pace “non significa che le condizioni saranno paradisiache. Questo avverrà nella nuova creazione, molto più tardi.”

“È il regno di pace perché Gesù Cristo, il Principe della pace, sarà sulla terra.” Tuttavia. “Questo non significa che tutti i capi di stato saranno destituiti.” Il regno di Cristo significa piuttosto che “diventa palese che ha vinto la morte e il male.”

Allo stesso modo, le condizioni di vita sulla terra non cambieranno. “Gli uomini continueranno a nascere, a soffrire, a morire. La separazione tra i vivi e i morti rimarrà. Gli uomini non vedranno ciò che accade nell’aldilà.”

Certo, Satana sarà legato, ma “questo significa soltanto che non potrà impedire che il Vangelo sia predicato a tutti gli uomini.” Però, “l’uomo rimane uomo. Il male si trova nell’uomo stesso. Questo appartiene alla natura umana.”

La fede in Cristo sarà anche l’unica via di salvezza nel regno di pace: “Credere è molto di più che considerarlo vero. Credere è abbandonarsi totalmente a Dio, avere totalmente fiducia in lui.” Questo non rende nemmeno più facile la presenza di Gesù. “Ricordate quando il Risuscitato andò a vedere i discepoli. Alcuni discepoli dubitarono.”

E come sarà trasmessa la salvezza nel regno di pace? Se Cristo stesso cammina sulla terra, serviranno ancora messaggeri di Cristo o segni della sua presenza? Ci saranno ancora apostoli o sacramenti’ “Non lo sappiamo.” Tuttavia: “Una cosa è certa: la salvezza sarà trasmessa e noi vi dovremo contribuire.”

“Ci dobbiamo preparare”, si è espresso il sommoapostolo citando tre punti principali. Da una parte: “Dobbiamo fare in modo che Dio possa operare in noi.” Da un’altra parte: “Dobbiamo imparare ad amare gli uomini come sono.” Ed infine: “Dobbiamo credere al potere dell’amore.”

 

Fotografie: Jens Lang
Autore: Andreas Rother
Data: 01.12.2021
Categorie: Fede