Ricerca
comunità e distretti

Sette punti di vista della croce

Riconoscere che si ha bisogno di aiuto e sapere chi può aiutarci, questo è l’inizio di ogni soluzione e ancor più la base della salvezza eterna. Esistono però ancora altre possibilità utili per guardare alla croce.

 
/api/media/526758/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=56333260a79d7adcf2003568082d23ba%3A1691753827%3A4141078&width=1500
/api/media/526750/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=f1bda8b3fbfcd45b1b1778324558569b%3A1691753827%3A4702992&width=1500
/api/media/526755/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=f5e2bd3be8de4beaa2761009e13a3039%3A1691753827%3A1251556&width=1500
/api/media/526751/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=d3975368ecdccc749011db8be0ce5a1f%3A1691753827%3A8356747&width=1500
/api/media/526754/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=7325b6f0da968479bb33d6832c219870%3A1691753827%3A7215218&width=1500
/api/media/526752/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=012c5073839546cd1d2a9b79749aabc9%3A1691753827%3A9884912&width=1500
/api/media/526757/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=57a31dbbeb6e6c74eef9ee6786d974d3%3A1691753827%3A4247104&width=1500
/api/media/526753/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=566fc1279197dfb163705658928d51da%3A1691753827%3A8078752&width=1500
/api/media/526756/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=d926e7d2b66883ba875f872f534f8f34%3A1691753827%3A5354353&width=1500
 

“E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che il Figlio dell’uomo sia innalzato, affinché chiunque crede in lui abbia vita eterna.” Questa parola biblica in Giovanni 3, 14-15 è stata al centro del servizio divino del 27 marzo 2022 ad Accra (Ghana).

Il contesto: Gesù ha parlato della sua morte sulla croce riferendosi ad un evento successo durante la traversata del deserto. Il popolo d’Israele si era rivoltato contro Dio, che aveva inviato serpenti velenosi. Quando gli Israeliti hanno visto che le persone morse dai serpenti morivano, si sono resi conto della gravità della loro colpa. Per salvare la loro vita, dovevano alzare gli occhi verso il serpente di bronzo che Mosè aveva eretto.

Profondo: il morso del serpente

“Dio voleva che avessero fiducia in lui”, ha spiegato il sommoapostolo Jean-Luc Schneider. “Ed è con questo esempio che Gesù ha spiegato: ‘Dovete credere in me per essere salvati’.”

“I serpenti velenosi simboleggiano il peccato.” La caduta nel peccato ha diviso gli uomini da Dio. Ed ogni peccato personale ci impedisce di accedere alla comunione perfetta con Dio. Per essere liberati dal peccato originale ed ottenere il perdono dei peccati, è necessario alzare gli occhi verso Gesù Cristo, il Crocifisso.

Liberatore: lo sguardo verso l’alto

La guida della Chiesa ha citato sette punti di vista sul modo in cui il credente può alzare gli occhi verso Cristo sulla croce:

  • Capire di aver bisogno d’aiuto: “Innanzitutto, dobbiamo prendere coscienza del fatto che abbiamo bisogno della salvezza. Dobbiamo sentire il bisogno ed aver la volontà di essere salvati. Non tutti lo accettano. Alcuni non sentono veramente il bisogno di essere salvati. Però, il nostro desiderio è di entrare nel regno di Dio. Non soltanto di essere ricchi sulla terra e di vivere un po’ di anni belli sulla terra.”
  • Sapere chi è il Salvatore: “Chi può salvarci? Solo uno: Gesù Cristo. Crediamo che era il Figlio di Dio che è venuto sulla terra da uomo. Crediamo che era l’unico uomo a non aver commesso nessun peccato. Crediamo che Gesù Cristo è morto per noi e che è risuscitato dalla morte. Crediamo che è il primo uomo entrato nel regno di Dio con il corpo di resurrezione. Crediamo che tornerà per portarci con lui nel suo regno.”
  • Accettare l’autorità: “Sapete cosa significa alzare gli occhi su qualcuno? Dovete accettare la sua autorità. Siamo consapevoli che nessun altro può fare ciò che ha fatto. Il nostro Signore è Gesù Cristo. Non veneriamo altri dèi di qualsiasi forma. La sua parola è sempre la verità. Decide del cammino che dobbiamo seguire. Ha l’autorità su tutta la nostra vita, in ogni suo aspetto: la parte pubblica e la parte privata, la parte visibile e la parte invisibile.”
  • Stabilire una relazione personale: “Ognuno doveva alzare i propri occhi verso il serpente. La nostra salvezza dipende dalla nostra relazione personale con Gesù Cristo. Nessuno può credere al posto nostro: dobbiamo credere noi. Nessuno può aver fiducia al posto nostro: dobbiamo avere fiducia noi. Nessuno può essere ubbidiente al posto nostro: dobbiamo ubbidire noi. La nostra relazione con Dio non dovrebbe dipendere dai pensieri, dalle opinioni o dal comportamento di un’altra persona. Non dovremmo farci influenzare dal modo in cui gli altri si comportano, parlano o agiscono. È una relazione personale.”
  • Seguire l’esempio: “Alzare gli occhi verso Gesù sulla croce, significa anche seguire il suo esempio, imitarlo. Gesù credeva in suo Padre e si è fidato di lui fino alla fine. Gli uomini l’hanno veramente trattato in modo terribile, ma è rimasto sé stesso e li ha perdonati. Li ha amati fino alla fine. Anche nella sofferenza, ha aiutato l’uomo sulla croce vicino a lui. Si è preso cura di sua madre. Ha avuto fiducia in Dio fino alla fine e ha amato gli uomini e Dio fino alla fine.”
  • Accettare chi ci aiuta: “Nella tradizione cristiana, Maria è l’immagine della Chiesa. Sulla croce, dunque, Cristo ha affidato la custodia della Chiesa all’apostolo Giovanni. Cristo ha affidato la custodia della sua Chiesa all’apostolato. Vuole salvarci tramite l’operare dell’apostolato. Tramite l’apostolato, possiamo essere rigenerati di acqua e di Spirito. Tramite l’apostolato, possiamo ricevere la Santa Cena, il cibo necessario per crescere nella vita eterna. Tramite l’apostolato, possiamo prepararci in vista del ritorno di Cristo.”
  • Tenere a mente il futuro: “Ricordatevi che la vittoria è stata visibile solo dopo la risurrezione. Alza gli occhi verso Gesù e ricordati: la salvezza dei credenti non è ancora visibile oggi. Nel peggiore dei casi, assomiglia ad una sconfitta. Però, se hai fiducia in Gesù fino alla fine, esperimenterai la Prima Risurrezione, e la tua vittoria, la vittoria di Cristo sarà definitivamente visibile.”

“Di conseguenza, abbiate fiducia in Dio e abbiate pazienza”, ha detto il sommoapostolo per concludere. “Gesù è il nostro Salvatore. Ci salverà.”

 

Fotografie: NAC Accra
Autore: Andreas Rother
Data: 20.04.2022
Categorie: Fede