Ricerca
comunità e distretti

"Voglio creare qualche cosa di nuovo, non lo vedi?"

16.01.2022

Dio vede le nostre pene e le nostre preoccupazioni e ci conferma: so che non stai bene. So che aneli qualche cosa di meglio. Voglio salvarti, voglio creare qualche cosa di nuovo, voglio venire e prenderti con me. Questa è la nostra salvezza, liberati da ogni male ed in comunione eterna con Dio.
 
/api/media/521414/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=5ca8e0bc7177ef4395909d4cca81b01f%3A1692467836%3A2698889&width=1500
/api/media/521393/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=76a6747d78aed374009ee32a6e084629%3A1692467836%3A6844671&width=1500
/api/media/521394/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=471a19961be7738d18e7e577f40d0d65%3A1692467836%3A3288368&width=1500
/api/media/521395/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=2a8eaf01c16f42e94116309ccf4e8fcf%3A1692467836%3A4799080&width=1500
/api/media/521415/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=cc35561621cce8ed2dade0cc02ccd165%3A1692467836%3A1655570&width=1500
/api/media/521397/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=e0fcafd7bc51c9fcf12f03345e23cc31%3A1692467836%3A5964255&width=1500
/api/media/521398/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=7cc7eaf58545758d39bec8db63ca71a8%3A1692467836%3A2197749&width=1500
/api/media/521416/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=63671660da95ac6a8e1f5862d197c4bb%3A1692467836%3A7814144&width=1500
/api/media/521400/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=db367435b064083b4ac45514faee4ff4%3A1692467836%3A5639445&width=1500
/api/media/521401/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=9490ff04d0bb446eec3cbd59f3cac496%3A1692467836%3A5330371&width=1500
/api/media/521402/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=2ff27af12c482a351d559b2d0dae32c7%3A1692467836%3A4681984&width=1500
/api/media/521403/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=2834dcad8d49f27ea01f0840743d3d2d%3A1692467836%3A2804378&width=1500
/api/media/521404/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=edd1d67866cca0a489a395c71318a384%3A1692467836%3A6264916&width=1500
/api/media/521405/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=6b4d2aa7499d3bb32d24af09868182f9%3A1692467836%3A6177297&width=1500
/api/media/521406/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=4ef77ffeaa6c1e00a54853bfc141f0dc%3A1692467836%3A8915955&width=1500
/api/media/521407/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=68a7891bc480a94d9270e3374276e1d3%3A1692467836%3A5644103&width=1500
/api/media/521408/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=a82bd4bd67f476bbec893d8292d303a6%3A1692467836%3A6165980&width=1500
/api/media/521409/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=ae1b669570efa29dc80e0738febd88e3%3A1692467836%3A748606&width=1500
/api/media/521410/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=70810d70b8776db78e32bcabb4df65b4%3A1692467836%3A9505666&width=1500
/api/media/521411/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=9177677e9a4ef0bb06d2636bceb48fbd%3A1692467836%3A2695853&width=1500
/api/media/521417/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=a2870243bac3be36516e4913326921d2%3A1692467836%3A6860301&width=1500
 

Questo è il messaggio che il sommoapostolo Jean-Luc Schneider ha indirizzato ai fedeli domenica 16 gennaio 2022 nella chiesa neo-apostolica di Berna-Ostermundigen. Il servizio divino è stato trasmesso in molte comunità dell'area d'attività d'apostolo di distretto Svizzera e ha potuto essere vissuto live tramite IPTV.

Il sommoapostolo ha servito con una parola in Isaia 43, 19: "Ecco, io stò per fare una cosa nuova; essa stà per germogliare; non la riconoscerete? Sì, io aprirò una strada nel deserto, farò scorrere dei fiumi nella steppa."

La situazione del popolo d'Israele d'allora era senza speranze. Il tempio era distrutto, nessuna prospettiva e non c'era più la speranza di un miglioramento. In questo tempo, Isaia, inviato da Dio, ha dato loro il messaggio: "Non siete dimenticati, voglio liberarvi." Il sommoapostolo rammenta che quando Dio dice "io voglio", allora lo fa. Per Dio non c'è differenza tra il suo volere e il suo agire, fra gli uomini non è sempre così.

Il Signore aiuta. Egli non bada ai tuoi peccati, come descritto nel versetto precedente. Egli crea qualche cosa di nuovo.

Il vecchio Adamo
Dio ha inviato il Salvatore e ha creato qualche cosa di nuovo che non c'era prima. Gesù è venuto sulla terra in veste di uomo, creato da Dio e con la sua volontà. Gesù Cristo si è sacrificato, egli ha vinto il peccato e la morte ed è risuscitato. Questo è il nuovo Adamo.
Attraverso la rinascita d'acqua e di Spirito, il nuovo Adamo ha già iniziato ad agire in noi. Bisogna però che esso si sviluppi. Dobbiamo seguire l'esempio di Gesù, agire e fare come Lui ce lo ha mostrato quale uomo.

Il nuovo patto
Ai tempi dell'Anticoo Testamento c'era la circoncisione come segno per il patto con Dio. Gesù ha creato un nuovo patto, un segno di riconoscimento: "amatevi l'un con l'altro, come io vi ho amati. Da ciò si riconoscerà che voi siete i miei discepoli."

Il nuovo popolo
Dio sta facendo di noi degli nuovi uomini, egli ci dà le premesse per crescere insieme in Gesù e di creare il nuovo popolo; un popolo sulla terra e nell'aldilà. Ciò si riscontra anche nella nuova creazione, alla quale Dio ci indica: "Abbiate comunione con me, io creerò un nuovo cielo e una nuova terra e qui vivranno i nuovi uomini."

"Lascia il vecchio e accetta il nuovo"
Abbiamo creduto molti anni e ora sentiamo qualche cosa d'altro. Che cosa è importante? Ciò che abbiamo sentito, creduto o predicato durante molti anni, o quello che ci avvicina a Gesù. Il sommoapostolo dice: se questa conoscenza proviene dallo Spirito Santo, allora essa ci avvicina a Gesù. Poi evoca i seguenti esempi:

  • La grazia non si può guadagnare, è un regalo di Dio.
  • La benedizione è rapporto con Dio. Colui che è benedetto ama Dio e sa di essere amato da Dio. Questo rapporto si rafforza sempre più, si intensifica, in ogni situazione.
  • L'elezione è la vocazione a servire. Vuol dire, contribuire affinchè tutti gli uomini possano trovare la salvezza.
  • Unità significa aver differenze ma riempiti dell'amore di Gesù Cristo.
  • La perfezione è la forza che si completa nella debolezza.

Dio cancella tutto
L'apostolo Thorsten Zisowski, nel suo servire, rammenta la situazione d'allora. Tra l'affermazione di Isaia e la guerra condotta da Babilonia contro Israele ci sono circa 30 anni. Le parole di Isaia erano rivolte alla seconda o alla terza generazione. La parola doveva galvanizzare e l'ha fatto anche.
Dio ha cancellato i peccati di Israele. Così sia anche per noi, Dio cancella tutto. Pertanto, la parola di allora vale anche oggi: "Vedi quello che Dio ha creato di nuovo?"

Gioiosi verso il futuro
L'apostolo Rolf Camenzind, nel suo servire, ha consigliato di ascoltare di più e meglio. Facendo ciò non ci spaventiamo se ci sono dei cambiamenti. Al contrario, ci rallegriamo per quello che viviamo oggi e per il fatto che possiamo partecipare al futuro.

Dio ci domanda: creo qualche cosa di nuovo, non lo vedi? Il sommoapostolo rammenta: "Dio, in ogni servizio divino, attraverso il perdono dei peccati, ci dà la possibilità di creare tutto nuovo. cogliamo questa opportunità. Dio crea nuove vie. Camminiamo sulla via del perdono, della conoscenza e dell'amore."