Ricerca
comunità e distretti

Mani che pregano e aiutano

03.03.2022

Gli eventi degli ultimi giorni in Ucraina e nei dintorni ci turbano profondamente. Ciò che sta accadendo è inconcepibile, causa moltissima sofferenza e angoscia e porta a una crisi umanitaria, scrive l'apostolo di distretto Jürg Zbinden nella sua missiva ai fratelli e alle sorelle di fede nella sua area di lavoro.
 
/api/media/522410/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=81e83a3595ac670430279e835946b1cf%3A1692478643%3A7354912&width=1500
 

Anche i nostri fratelli e sorelle in Ucraina e in diversi paesi vicini ne sono colpiti. Nelle regioni di confine della Romania e della Moldavia, da noi accudite, così come in altre zone, i nostri fratelli e sorelle hanno accolto rifugiati neo-apostolici dall'Ucraina e stanno già fornendo primi aiuti di emergenza.

Nella sua missiva, l'apostolo di distretto Zbinden esorta: «Pregate per i nostri fratelli e sorelle di fede, per tutte le persone colpite, ma anche per coloro che sono in posizioni di responsabilità, affinché, con saggezza e ragione, la pace, la tranquillità e l'umanità possano tornare nella regione. È importante intercedere per le persone colpite; ma possiamo fare di più».

Alle parole far seguire l'azione
Si profila una crisi umanitaria di proporzioni ancora imprevedibili. Molte persone stanno fuggendo. La popolazione e le organizzazioni caritatevoli dei paesi circostanti accolgono i rifugiati e si prendono cura di loro.

Con la sua donazione, lei aiuta direttamente e sostiene gli aiuti umanitari
Chiesa Neo-Apostolica in Italia, Via G. Murat 20, IT-20092 Milano
BANCO BPM S.P.A., Via Misericordia 2, IT-23880 Casatenovo
IBAN IT95 L050 3451 1200 0000 0146 406
BIC/SWIFT Code BAPPIT21N76
Avviso: Ucraina