Ricerca
comunità e distretti

Grande festa nella comunità di Rimini!

13.10.2022

Visita dell'apostolo di distretto a Rimini
 
/api/media/529374/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=98142cee771cc6ea42f7deeaa300efe3%3A1701609276%3A3924380&width=1500
/api/media/529375/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=c8ab23b4413e9094addeb5b13861add0%3A1701609276%3A5590168&width=1500
/api/media/529376/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=66ef671440131d702ee063f6975402e1%3A1701609276%3A7441190&width=1500
/api/media/529377/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=a24935f487efcbe1dfab7e0052d47921%3A1701609276%3A1845969&width=1500
/api/media/529378/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=11f713ba52d7a0044b73e08755ffde8b%3A1701609276%3A6525034&width=1500
/api/media/529379/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=6e7cf1e939e764017e3e7591cd21cd90%3A1701609276%3A7619612&width=1500
 

Sabato sera, 8 ottobre 2022, l'apostolo di distretto Jürg Zbinden ha tenuto un servizio divino con la Parola da Colossesi 3, 23 e 24: "Qualunque cosa facciate, fatela di buon animo, come per il Signore, e non per gli uomini,sapendo che dal Signore riceverete per ricompensa l'eredità. Servite Cristo, il Signore!"

L'apostolo di distretto ha detto, tra l'altro, che siamo tutti diversi l'uno dall'altro, ma se siamo qui presenti lo dobbiamo alla volontà di Dio che ci ha riuniti.

L'eredità, di cui parla l'apostolo Paolo, è la cosa più grande su cui possiamo contare: l'eterna comunione con Dio.

La nuova vita in noi è già perfetta al punto di renderci capaci di capire l'intenzione di Dio nei nostri riguardi. Tutto inizia nel pensiero, nel cuore, dove vogliamo dare spazio agli impulsi provenienti dallo Spirito Santo. Servire con Cristo per il nostro futuro. Vedere dietro il prossimo Gesù Cristo, come lui dice secondo Matteo 25, 35-40.

Infine l'apostolo di distretto ha rivolto un appello a tutti: pregare più volte al giorno per la saggezza dei governanti, affinché i loro pensieri siano rivolti alla pace e non al male. E che Dio mandi più angeli in terra.

Hanno servito inoltre l'apostolo Rolf Camenzind ed il vescovo Ivan De Lazzari con parole che hanno toccato pure i cuori della comunità presente, la quale, dopo il servizio divino, ha potuto vivere momenti gioiosi di comunione in presenza dei servi.