Ricerca
comunità e distretti

Ringraziare il Signore

30.10.2022

Riunite a Lugano le comunità del distretto Ticino per la visita dell'apostolo domenica 30 ottobre 2022.
 
/api/media/529618/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=08ebfc74303fee3a3a502c13aad93b73%3A1701610844%3A4115160&width=1500
/api/media/529619/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=87e018ed8d6ff9091989788619705b91%3A1701610844%3A4068382&width=1500
/api/media/529620/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=1c18a8c1009860bd6c13d03a19e1ee15%3A1701610844%3A9771625&width=1500
/api/media/529621/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=361ed2f808b67e87fd5906e91ee4cec1%3A1701610844%3A5698606&width=1500
/api/media/529622/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=ee45ceb6cf53d77e8bec505671a28069%3A1701610844%3A5480471&width=1500
 

Accompagnato dai conducenti distrettuali di Italia e Ticino, l’apostolo Camenzind ha servito il distretto intero con una parola in Salmi 116, 12: «Che potrò ricambiare al Signore / per tutti i benefici che mi ha fatti?». Possiamo sempre ancora ringraziare, ha ricordato l’apostolo, anche se è passato tanto tempo dal sacrificio di Cristo. Parliamo di Dio come merita, con gratitudine e amore!

Il sacerdote Hidalgo, conducente del distretto Sardegna, emozionato davanti alla grande sala della chiesa di Lugano, ha potuto confermare come, pur servendo in comunità dove spesso e volentieri è l’unico ministro, non si è mai sentito solo, ma è sempre con Dio e con gli apostoli, e per questo può sempre ringraziare.

L’evangelista Sperti, conducente del distretto Italia Nord-Ovest, ha sottolineato come sia importante non solo ricambiare il Signore, ma ricambiarlo con il meglio che abbiamo.

L’evangelista Bersier, conducente del distretto Ticino, ha ricordato che la comunità è più forte anche nel ringraziamento quando siamo tutti insieme.

Da ultimo, il vescovo De Lazzari, peraltro conducente del distretto Sicilia, ha concluso riprendendo l’inno iniziale del coro, che ha accompagnato a bocca chiusa gli strumenti: a volte parliamo a Dio in modo silenzioso, e anche così abbiamo modo di ringraziarlo. E continuiamo a bussare alla sua porta, come i bambini che hanno accompagnato un altro brano musicale, suonando i tamburi, insistentemente, prepariamo la via per tutti coloro che ne hanno bisogno.

L’apostolo ha avuto modo di elargire il sacramento dello Spirito Santo al piccolo Paride, un dono che dev’essere curato anche all’interno della comunità, e alla fine del servizio, come ultimo regalo, ha riconfermato il diacono C. Klumpp, che dopo vari anni fuori dal distretto è tornato, nel suo ministero a Lugano.

Possiamo sempre ringraziare il Signore.