Ricerca
comunità e distretti

Settimana 52 / 2018

25.12.2018

Martedì scorso era la "giornata dell‘amministrazione". Oltre a diversi colloqui ho potuto vivere un particolare servizio divino con tutti i collaboratori e collaboratrici. In questa occasione sono state consacrate le ostie per le prossime lettere per la cura dell’anima.
 
/api/media/482745/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=1631ee88357d7a1f21de0061243b5029%3A1706979792%3A9541854&width=1500
/api/media/482746/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=2be0870a2726fe34e4ffbe5f0a56779c%3A1706979792%3A2657213&width=1500
/api/media/482747/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=1b683befdca57f2a4b47fa69e216c1eb%3A1706979792%3A2224358&width=1500
/api/media/482748/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=57f885e862f7bb15410c345d3b058ba2%3A1706979792%3A4868145&width=1500
/api/media/482749/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=e11a4ab1765b24b6f862e4cf7948235a%3A1706979792%3A856500&width=1500
/api/media/482750/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=a61c0ee446ca03ed12274ea091e572d8%3A1706979792%3A9319527&width=1500
/api/media/482751/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=a510efecc04dd65707353238e796bc2a%3A1706979792%3A8668704&width=1500
/api/media/482752/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=fcbc8e06714dba3dc8cb871b1384326a%3A1706979792%3A8724042&width=1500
/api/media/482753/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=81b9c4779837a34557591ab06e41b75a%3A1706979792%3A5793413&width=1500
/api/media/482754/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=734234f947f62f3b3a889425a0868489%3A1706979792%3A5747069&width=1500
/api/media/482755/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=ad58601eba57144e5b2fd50e7c6c4715%3A1706979792%3A2991716&width=1500
 

È sempre un momento particolare quando la «comunità amministrativa» si collega con i fratelli e le sorelle che non possono frequentare regolarmente i servizi divini per motivi di salute e altri.

Da mercoledì mi sono nuovamente trovato in viaggio. La mattina, da Zurigo in direzione di Napoli passando da Vienna. L’anziano di distretto mi ha aspettato all’aeroporto di Napoi e insieme siamo partiti in direzione sud per una buon’ora, arrivando poi a Sant'Angelo dei Lombardi, nelle montagne. Era piuttosto freddo, la cima vicina era già coperta di neve. Dopo una breve pausa per la preparazione del servizio divino, siamo partiti verso Atripalda, dove alle ore 20:15 è iniziato il servizio divino.

Rivedere i fratelli e le sorelle, che ho potuto curare per parecchi anni quale vescovo e poi apostolo, è stato molto emozionante. Un rapporto intimo si è istaurato durante lunghi anni e vale ancora oggi. La comunità ha un nuovo coro che ha cantato con cuore gli inni. Nel servizio divino ho potuto consacrare il conducente di Sant'Angelo dei Lombardi nel ministero di evangelista.

Il giorno dopo ho effettuato lavori d’ufficio nella camera dell’alloggio, prima di partire verso Martano in Puglia. Il viaggio in macchina lo utilizziamo sempre per effettuare colloqui concernenti i bisogni del distretto e per lo scambio di gioie e tribolazioni, le quali non mancano sicuramente.

Anche a Martano nel servizio divino di giovedì sera, la gioia di rivedersi era grande. Nell’ultima settimana dell'Avvento, abbiamo potuto vivere insieme il rinforzo della fede, approfondire la conoscenza, ricevere conforto, grazia e comunione.

Rinforzato e pieni di belle esperienze, sono ripartito venerdì pomeriggio con l’aereo direttamente verso Zurigo. L’ultimo viaggio all’estero di quest’anno si è concluso nel migliore dei modi.

La quarta domenica d'Avvento l'ho passata nel distretto di Winterthur. L’amato e apprezzato anziano di distretto Hansjörg Rellstab è stato posto a riposo. Quale suo successore ho consacrato l’attuale sacerdote Bruno Riesen quale anziano di distretto e conducente del distretto. Nel contempo, un altro fedele sacerdote è stato posto a riposo. Il servizio divino dalla chiesa di Winterthur è stato trasmesso per IPTV nelle comunità di Oberwinterthur e Effretikon, cosicchè tutto il distretto ha potuto parteciparvi. Sono sempre momenti particolari quando servi di Dio vengono posti a riposo. Allo stesso tempo c'è molta riconosccenza nei cuori per ciò che è successo e per quello che avverrà, l’Opera di Dio continua.

Insieme ci prepariamo per vivere Natale. Pensiamo in particolar modo a coloro che in questi giorni si trovano sotto il peso della solitudine e che vorrebbero partecipare alla comunione.