Ricerca
comunità e distretti

“Nessuno non dovrebbe provare amore!”

Se l’amore è considerato come un lavoro ingrato, allora qualcosa non va nella comprensione del Vangelo. Al contrario: amore è lo standard per le relazioni interpersonali, ha affermato il sommoapostolo nel corso di un servizio divino.

 
/api/media/510000/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=90de2830a61d3c20698e89e479a13e02%3A1706979682%3A7245637&width=1500
 

A metà settembre 2019, la guida internazionale della Chiesa si è immersa nel mondo dell’Oceania. La sua prima tappa nell’area di attività dell’apostolo di distretto del Pacifico occidentale è stata Samoa. Ad Apia, ha celebrato un servizio divino nel Tatte Convention Center la domenica 15 settembre 2019, in presenza del capo di stato e della sua consorte. L’elemento centrale della predica è stato l’amore fraterno, del quale l’apostolo Paolo scrive: “Quanto all’amore fraterno non avete bisogno che io ve ne scriva, poiché voi stessi avete imparato ad amarvi gli uni gli altri” (I Tessalonicesi 4, 9).

Paolo aveva già preso molto sul serio la sua missione di preparare la comunità in vista del ritorno di Cristo, si è espresso il sommoapostolo Jean-Luc Schneider all’inizio. Ha insegnato loro una fede che duri anche nelle situazioni difficili della vita, nelle tentazioni e nell’afflizione. “La fede è avere fiducia in Dio!” Persino quando non percepiamo il suo amore, quando non sentiamo nulla della sua onnipotenza, ha spiegato il sommoapostolo.

Amore fraterno come standard

Paolo ha anche spiegato ai credenti del suo tempo l’importanza dell’amore fraterno gli uni per gli altri. Ha sottolineato che questo comandamento non era in definitiva una sua idea, ma che era la volontà di Dio.” In altri termini questo amore è lo standard. È la referenza per la maturità spirituale.” Perché Dio non guarda le opere, ma l’amore. Il sommoapostolo Schneider: “Non sono sicuro che ogni figlio di Dio abbia capito questo.” Aspirare all’amore fraterno, questo funziona meglio imitando l’esempio di Gesù Cristo: “Imitiamo Gesù Cristo. Gesù ci dice come amare.”

Accettatevi!

Gesù desidera che i suoi imitatori si amino gli uni gli altri, come lui li ama, ha costatato il sommoapostolo. ”Avrebbe tante ragioni per dirmi che non mi accetta, ma non lo dice mai. Dice sempre: Vieni, sei il benvenuto! All’interno della comunità si dovrebbe fare la stessa cosa: “Accetta tuo fratello, accetta tua sorella così come sono. Non porre condizioni al tuo amore.” Quindi, i fratelli e sorelle in fede devono sostenersi gli uni gli altri, aver tempo per ascoltare gli uni gli altri, condividere le preoccupazioni e le gioie insieme e perdonarsi gli uni gli altri. Gesù ha amato i suoi discepoli anche quando non otteneva da loro tutto ciò che voleva; a volte, lo deludevano, lo tradivano. Malgrado tutto, non li ha mai considerati come un peso. “Ha ringraziato Dio per i suoi fratelli.”

Questo si deve fare anche oggi. “A volte diciamo che è bello far parte della comunità, ma ci lamentiamo nello stesso tempo delle persone complicate vicine a noi.” E ci concentriamo sulle loro debolezze, invece di amarle con tutto il nostro cuore, così si è espresso il sommoapostolo.

Allo stesso tempo ha riconosciuto quanto amore c’è nelle numerose comunità nel mondo. “Molte e grandi cose sono fatte per amore gli uni verso gli altri .” Questo è anche importante e può anche aumentare. “Tutti dovrebbero sentirsi amati!” Nella società attuale, regnano spesso altre leggi, si è spesso più egoisti. “Non si tratta sempre solo di me, delle mie idee, dei miei desideri, dei miei bisogni - sempre solo io, io, io.” Per sopravvivere in una tale società, bisogna crescere nell’amore, affinché non si diventi se stessi degli egoisti.“ Pensiamo che ciò che sappiamo dell’amore di Cristo è molto più importante di ciò che sappiamo del nostro prossimo!”

Io lavoro per questo

“E qual è dunque il vero cardine dell’amore fraterno?” ha chiesto il sommoapostolo: il nostro desiderio è che tutti gli uomini – “il nostro prossimo” – siano salvati da Gesù Cristo.“ È il mio desiderio e il mio impegno sincero che tutti possano entrare nel regno di Dio. Questo è ciò per cui sto lavorando e pregando! Aiutiamoci a vicenda a raggiungere la meta della nostra fede.”

 

Fotografie: Neuapostolische Kirche International
Autore: Peter Johanning
Data: 05.11.2019
Categorie: Fede