Ricerca
comunità e distretti

Servire Dio e il prossimo – Come? Quando? Dove?

Seguire Gesù? È molto di più che credere, pregare e partecipare ai servizi divini. Ciò significa innanzitutto: servire Dio e il prossimo. Come, dove e quando? Ciò è evidenziato in una predica del sommoapostolo.

 
/api/media/510098/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=d4323a92c4c699b670ec9f556c72df83%3A1707207172%3A6528239&width=1500
/api/media/510099/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=35aa76b34338dd06d325dfb70f8a9dcb%3A1707207172%3A3011336&width=1500
/api/media/510100/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=3800727fd386dd99a7854df0ed7e5bac%3A1707207172%3A9826848&width=1500
/api/media/510101/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=abc195ee169c6416dab63f8ef3a93d8e%3A1707207172%3A6110540&width=1500
/api/media/510102/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=1306c25b0dcc35083b534a1fb9a284b2%3A1707207172%3A5962378&width=1500
/api/media/510103/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=ac4a11632ee720207ec554809e9ed12f%3A1707207172%3A6342149&width=1500
/api/media/510104/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=7cfcd099d55481fabc683c0ec6e1272f%3A1707207172%3A7207186&width=1500
 

“Se uno mi serve, mi segua, e là dove sono io sarà anche il mio servitore; se uno mi serve, il Padre l’onorerà.” Questa è stata la parola biblica tratta da Giovanni 12, 26, che è stata utilizzata per il servizio divino celebrato dal sommoapostolo il 19 settembre a Suva, isole Figi.

Per entrare nella gloria eterna, è necessario credere in Gesù e seguirlo, ha spiegato il sommoapostolo Jean-Luc Schneider: “È ciò che abbiamo promesso al nostro Battesimo, al nostro Santo Suggello, alla nostra Confermazione.”

Tuttavia: “Imitare Gesù significa molto di più che rimanere solo fedeli, credere in Dio, partecipare ai servizi divini, portare le offerte, pregare tutti i giorni.” Imitare Gesù significa seguire il suo esempio.

Ed è importante: “Gesù stesso si è definito servo.” È venuto sulla terra per compiere la volontà del suo Padre. È venuto per servire gli uomini. “Seguire Cristo significa essere servo – un servo di Dio e un servo degli uomini.”

Essere servo significa:

  • Gesù ci dice ciò che dobbiamo fare, dove e quando: “È la prima definizione di servo: è ciò che deve fare.”
  • I suoi servi devono rendergli conto: “Non è una minaccia, è solo la realtà. Perché quando tornerà e vedrà che non sono capace di servire, non avrà bisogno di me nel Regno di pace.”
  • Le nostre preoccupazioni terrene non devono impedirci di servire Cristo: “Non puoi servire due padroni. Puoi vivere la tua vita quotidiana normalmente, ma non dimenticare: la priorità deve essere servire.”

“E qual è il nostro compito?” Ecco la risposta del sommoapostolo:

  • Dobbiamo annunciare il Vangelo in parole e in atti: “Citerò solo un esempio: A volte la gente ha idee folli e una propria opinione su una parte della popolazione. È compito nostro dire: non siamo d’accordo. Questa non è la volontà di Dio.”
  • Dobbiamo sostenere la missione degli apostoli: “Piuttosto che aspettare un’eternità per fare il bene, facciamolo adesso. Perché abbiamo fretta: Gesù viene.”
  • Non dobbiamo in alcun caso giudicare o punire: “Gesù non ha mai accusato i peccatori, e non ha mai voluto punirli. Così, se il Signore non lo fa, il servo non dovrebbe farlo nemmeno lui.”

E dove dobbiamo operare?

  • “In primo luogo: nella comunità.” Perché il Signore ha chiesto al suo popolo di essere al servizio gli uni degli altri.
  • “Facciamo parte della società e assolviamo il nostro dovere al suo interno.” Il nostro compito consiste nel mostrare che è sempre possibile mettere in pratica il Vangelo.
  • “Andiamo verso i deboli, gli ammalati, gli stranieri, gli emarginati, i poveri.” Perché anche Gesù vi si è recato. E dove c’è lui deve esserci anche il suo servo.

Rimane da determinare quando:

  • Nei momenti felici: “Godete la vostra vita. Anche Gesù lo ha fatto. Ma quando, nel mezzo della festa, arriva il momento di servire il Signore, lo ha fatto.”
  • Nelle prove: “Gesù ha servito il Signore anche quando tutto andava male e quando era solo.”
  • Finché non torna il Signore: “Solo Gesù decide quando dobbiamo smettere di servire.”

La conclusione del sommoapostolo Schneider è la seguente: “Quando ritornerà, Gesù dirà: Va bene, hai fatto abbastanza. Vieni, entra nella gioia del tuo maestro. Rallegriamoci insieme. Questo è il mio desiderio per noi tutti.”

 

Fotografie: NAC Western Pacific
Autore: Andreas Rother
Data: 21.11.2019
Categorie: Fede