Ricerca
comunità e distretti

Carrara in festa

08.05.2019

Mercoledì 8 maggio 2019 l’apostolo di distretto Zbinden e l’apostolo Camenzind in visita a Carrara per i festeggiamenti delle nozze d’oro dell’anziano di distretto a riposo e della sua consorte.
 
/api/media/503466/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=bffe21ba675fc401d7975c8163d1f2b1%3A1632385674%3A3598016&width=1500
/api/media/503467/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=d5734169370f0541a1d6cde39e34e504%3A1632385674%3A6435522&width=1500
/api/media/503468/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=f50ffd79fe341a36e3011419c6a5b334%3A1632385674%3A2388360&width=1500
/api/media/503469/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=a43372845362547a66f2ce80deb5a7e0%3A1632385674%3A5485778&width=1500
/api/media/503470/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=55232cd1904621b82cd742e12d3c1c03%3A1632385674%3A5400063&width=1500
/api/media/503471/process?crop=fixwidth&filetype=jpg&height=1500&token=f0804985de103e419fdc355172ee4591%3A1632385674%3A1535878&width=1500
 

E’ stato un servizio divino infrasettimanale colmo di emozioni. Per la parola portata, per la gioia dei presenti, per i bei ricordi che rimarranno impressi nella nostra memoria.

Ma è stato anche un giorno di festa particolare per una coppia che ha potuto ricevere la benedizione per le nozze d’oro. Tutto questo, con una comunità pronta e con un coro di bambini e genitori ben preparato.

Percepire la sua presenza
Intonando l’inno 572, Per mano, o Signore, la comunità ha accolto gli apostoli ed i servi giunti in chiesa. E potremmo dire che Dio ha tenuto ogni presente per mano quella sera, facendo sentire la sua presenza.

Ed è proprio di percezione che l’apostolo di distretto parla durante il suo servire. Con la parola biblica da Esodo 20, parte del versetto 24: “in qualunque luogo, nel quale farò ricordare il mio nome, io verrò da te e ti benedirò.”

L’apostolo di distretto invita quindi ognuno a percepire la presenza del Signore, cercando di conoscere qual è la sua volontà. Invita ognuno a chiedersi se siamo influenzati dall’amore divino, perché in quell’amore si cela la forza per diventare nuova creatura. Dio viene da noi attraverso la sua parola, attraverso la sua grazia e attraverso la sua benedizione. Vogliamo rammentarci che, anche noi, possiamo essere fonte di benedizione verso il nostro prossimo.

Lasciarsi riconciliare con Dio!
Prima di ricevere la remissione dei peccati e di festeggiare la Santa Cena, l’apostolo di distretto ci esorta ancora a seguire le orme di Gesù, che ci ha perdonati subito. Così vogliamo fare anche noi.

Mercoledì sera è stato anche un giorno di festa per la coppia giunta per festeggiare e ricevere la benedizione nuziale per i 50 anni di matrimonio. L’anziano di distretto Daniele Rossi e la sua consorte Loreta, ben voluti dalla comunità di Carrara, di cui hanno fatto parte per molti anni, hanno potuto ricevere forze particolari per mano dell’apostolo di distretto.

L’anziano a riposo ha operato per molti anni al centro, al nord Italia ed in Sardegna, servendo in molte comunità.

Per l’atto di benedizione, è stata scelta dall’apostolo di distretto una parola particolarmente intensa e ricca di significato, tratta dalla seconda lettera ai Corinzi 13, 13: ”La grazia del Signore Gesù Cristo e l’amore di Dio e la comunione dello Spirito Santo siano con tutti voi.” I coniugi, dopo una breve allocuzione, hanno ricevuto quindi nuova benedizione per mano dell’apostolo di distretto.

Si è quindi concluso il servizio divino con la preghiera finale e, prima di congedarsi, dapprima, il coro dei grandi e dei bambini e, poi, tutta la comunità riunita, hanno potuto intonare un inno che è entrato nelle orecchie di molti per la gioia che procura: Noi vogliam cantare. Gli apostoli ed i coniugi festeggiati hanno potuto infine salutare tutta la comunità presente.